Est tempus chi…! di Narcisio Monni

L’Autore, Narciso Monni, già dipendente dell’Agenzia Laore Sardegna, ha pubblicato a novembre 2020 il suo primo lavoro letterario – Est tempus chi…! – dando seguito, in questa maniera, a quanto già assicurato per anni durante la sua attività professionale, impegnato sulla divulgazione delle progressive opportunità offerte dalla Politica Agricola Comune (PAC), accompagnate dagli imprescindibili impegni cui son chiamati gli imprenditori agricoli.

A questi, a corredo del loro vitale reddito aziendale, si chiede simultaneamente di poter garantire la salute dei cittadini attraverso la sicurezza alimentare, garantita con il rispetto della sanità del bestiame e delle piante, del benessere degli animali, oltreché delle benefiche pratiche agro- climatiche-ambientali.

Il libro, bilingue, steso in limba sarda con relativa traduzione in italiano, arricchito da gradevoli ed esplicativi disegni, analizza principalmente l’annoso problema della Peste Suina Sarda (PSA).

Dopo tanti insuccessi che si sono susseguiti nei decenni, dovuti alle umane limitatezze e debolezze, seppur siano da rilevare gli sforzi e i positivi risultati compiuti dall’attuale Piano di eradicazione, si eleva ora alto l’accorato richiamo proveniente dal basso.
“Nel racconto in versi, con acuta intuizione, si ribalta la prospettiva e si racconta la sventura portata dalla presenza della PSA, vista dalla parte del maiale, vera vittima incolpevole. Con questo artifizio l’Autore sfugge alle polemiche umane e racconta la storia come vissuta dal soggetto più debole, che non è influenzato dal pregiudizio, e per questo diventa il solo narratore credibile” (in corsivo viene riportato un estratto della presentazione del libro, curata da Alessandro De Martini).

Assieme alla denuncia sulle precarie condizioni di salute del bestiame, oltreché aziendale, si mette, inoltre, a nudo il lamento della terra, dell’acqua e dell’ambiente. È un ultimo richiamo, al fine di raggiungere il bene comune. Di tutti. Dopo, non ci sarà più tempo!

Lo strumento adottato nel libro – l’uso della lingua dei nostri antenati – più confacente per chiamare a raccolta una platea molto più vasta, mira a una maggiore sensibilizzazione di tutti gli operatori agricoli, di tutti i tecnici che operano nel settore, dell’intera classe dirigente, di tutti i cittadini della Sardegna, tra cui, non ultimi, gli alunni e gli studenti, affinché la “zona rossa” venga finalmente tinteggiata di bianco e il territorio isolano possa essere maggiormente salvaguardato e preservato a beneficio dei nostri figli.

I proventi derivanti dalla vendita del libro (acquistabile in libreria, prezzo di copertina 13 euro) saranno interamente destinati alla Pubblica Assistenza Croce Verde ODV di Orgosolo. L’Autore ringrazia anticipatamente tutti coloro che volessero contribuire a sostenere l’iniziativa editoriale e, al contempo, il benefico e solidale sostegno per la vitale presenza e assistenza garantita dall’Organizzazione di Volontariato.

Print Friendly, PDF & Email

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricorda Hai perso la password?

Non ho un account Registrati

Lost Password

Register